Giuseppe Chiari (Firenze, 26 settembre 1926 – Firenze, 9 maggio 2007) è stato un pittore e compositore italiano.
Fu musicista, pianista ed artista visivo e fece parte del movimento Fluxus.
Inizia a scrivere musica dal 1950 "una musica, quella del 1950, che anticipa di 20 anni il minimalismo". Sue composizioni del primo periodo sono gli Intervalli e gli Studi sulla singola frequenza. Tra le opere successive Gesti sul piano del 1962 e L'arte è facile del 1972.
All'interno del gruppo Fluxus sperimenta il concetto di "musica visiva" combinando l'arte visiva e musicale in un continum dove la musica si caratterizza per la sua componente visiva. "Sul fronte delle arti visive l'astrattismo e il concettuale conquistano irreversibilmente l'incorporeità tipica dell'espressione musicale".
Numerose sono le mostre collettive a cui ha partecipato ricordiamo qui alcune come la X° Quadriennale di Roma le Esposizione internazionale d'arte di Venezia del 1972, 1976, 1978, documenta 5 a Kassel nel 1972, Biennale of Sydney del 1990.
Sue opere sono conservate in numerosi musei, nella collezione permanente di Palazzo Fabbroni a Pistoia, l'opera Art is to say della collezione Palli al museo del novecento di Firenze, varie opere al Museo sperimentale d'arte contemporanea dell'Aquila.

Chiari Giuseppe

Chiari Giuseppe - s.t.
Chiari Giuseppe - s.t.